Cluster Sfom summer camp 2022

dal 21 al 28 agosto

Se non sei un allievo della SFOM devi farci avere anche la liberatoria e l'informativa ai sensi dell’art. 13 Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (UE) 2016/679: SCARICALA QUI 

RITORNA CLUSTER SFOM SUMMER CAMP 2022!

Il progetto Cluster SFOM summer camp è la vacanza-studio organizzata in forma residenziale e promossa dalla SFOM in equilibrio tra musica creativa e natura.
Il camp permetterà ai partecipanti sia di approfondire, attraverso lezioni individuali e di sezione a cura dei docenti Sfom, la tecnica del proprio strumento sia, attraverso l'attività di musica d'assieme, di comporre creare e suonare dal vivo, grazie alla supervisione del direttore musicale Gavino Murgia, una colonna musicale del tutto inedita dello spettacolo di teatro disegnato Il cuore di Chiscotte di Gek Tessaro.
Gli strumenti previsti sono Pianoforte (tastiera), Chitarre, Mandolino, Sassofono, clarinetto, Flauto, Percussioni, Voce, Violino, Viola, Violoncello, Contrabasso, Basso elettrico, Tromba, Trombone, Basso tuba, Euphonium.
L’obiettivo è quello di condividere un'esperienza unica insieme a coetanei musicisti, a formatori professionisti e a due straordinari artisti, quali Gek Tessaro (www.gektessaro.it) e Gavino Murgia (www.gavinomurgia.com), per stimolare la creatività personale e favorire le facoltà di progettazione artistica individuale e collettiva di ogni partecipante.
Il summer camp avrà luogo dal 21 al 28 agosto a Gressoney Saint Jean in forma residenziale e potrà coinvolgere una novantina tra allievi SFOM, studenti provenienti da tutta Italia e ovviamente dalle scuole di musica del territorio valdostano: il limite d’età è fissato dagli otto anni, legato ad una certa autonomia personale. Non occorre essere dei virtuosi del proprio strumento. Occorre invece avere la voglia di prendere parte attivamente a un'attività originale e condivisa. 

Ospiti di Cluster SFOM Summer Camp 2022

Gek Tessaro
Autore poliedrico, Gek Tessaro si muove tra letteratura per l’infanzia, illustrazione e teatro. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”. Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi. La sua capacità di osservazione e di sintesi si riversa in performance teatrali coinvolgenti ed efficaci.
Presenta regolarmente spettacoli in teatri, scuole e biblioteche in tutta Italia. Ha partecipato a numerosi festival e manifestazioni culturali tra cui: Scrittori in Città di Cuneo, Festival letterario di Gavoi, Festival della Mente di Sarzana, Burattinarte di Alba, Lector in fabula di Conversano, Avventure di carta di Galliate, Buck di Foggia, Casola… è una favola di Casola Valsenio, Arena delle balle di paglia a Cotignola, Biblofestival di Dalmine, Festival Mangiastorie di Brescia. Ha collaborato con il Teatro Nuovo di Verona, con la Fondazione Arena e con l’Orchestra “I virtuosi italiani” di Verona illustrando dal vivo, con la lavagna luminosa, “Pierino e il lupo”, “Il carnevale degli animali”, Britten, “Le quattro stagioni”, “Romeo e Giulietta”, “La bisbetica domata”. Ha partecipato a un progetto di collaborazione tra il Conservatorio “G. Verdi” di Milano il Conservatorio Rimskij-Korsakov di San Pietroburgo disegnando dal vivo le scenografie per l’opera La Bella dormente nel bosco di Ottorino Respighi.

Gavino Murgia
Nuorese. Inizia a suonare a dodici anni il sax alto. Grazie alla ben fornita discoteca del padre ha la possibilità di scoprire e crescere ascoltando il jazz e la musica classica. A quindici anni inizia a suonare con vari gruppi pop e funky e a collaborare con alcune compagnie teatrali in Sardegna, frequenta i seminari di Paolo Fresu a Nuoro e da lì a poco parte a Siena per concorrere a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz come primo sax tenore. Questa immersione nel mondo del Jazz gli consente di accrescere la propria esperienza e di conoscere tantissimi musicisti con i quali compie innumerevoli esperienze musicali in formazioni di ogni tipo duo, trio, quartetto etc. La Sardegna con le sue profonde radici musicali è costantemente presente nel suo percorso sonoro. Il canto a Tenore nel ruolo di Bassu, praticato già in adolescenza e lo studio tradizionale delle Launeddas, si fondono nel tempo con la musica afroamericana trovando un percorso inedito e originale. Al sax Soprano e Tenore affianca anche il sax Baritono, Flauti e Duduk.
Ha suonato e registrato tra gli altri con:Rabih Abou Kalil, Bobby McFerrin, Michel Godard, G.Trovesi, Antonello Salis, Mal Waldron, Djivan Gasparian, Araik Bakhtckian, Salvatore Bonafede, Pietro Tonolo, Paolo Fresu, Famoudou Don Moye, Roswell Rudd, Sainko Namtcylak, Bebo Ferra, Danilo Rea, Babà Sissokò, Badara Seck, Al di Meola, Paolo Angeli, Hamid Drake, Franck Tortiller, Luigi Cinque, Mauro Pagani, Gianna Nannini, Massimo Ranieri, Andrea Parodi, Vinicio Capossela, Piero Pelù, Piero Marras, Bertas, Tazenda, Luigi Lai, Elena Ledda, Solis String , NOA, Gil Dor, Zohar Fresco, etc. etc.Inoltre con vari gruppi italiani e stranieri ha suonato nei principali jazz festival italiani europei ed extraeuropei, tra gli altri in Francia, Finlandia, Norvegia, Svezia, Portogallo, Inghilterra, Germania, Spagna, Belgio, Austria, Polonia, Turkia, Marocco, Sud Africa, Cuba, Yemen, Pakistan, USA, Russia ecc. 

OSPITALITÀ
La vacanza-studio si svolgerà presso la Villa Belvedere a Gressoney Saint Jean, a pochi passi dal Castello Savoia, nella Valle del Lys, a circa 1500 m e a 30 minuti dal casello autostradale di Pont Saint Martin.
Villa Belvedere è una casa vacanze comoda e accogliente, ristrutturata di recente, immersa nel verde (www.leonexiii.it/strutture/casa-vacanze-gressoney).
Il ritrovo è previsto per domenica 21 agosto a partire dalle ore 15:00 (check-in entro le ore 18:00) direttamente alla Villa Belvedere in Via Obre Biel Waeg, 2.
La Villa Belvedere offre camere arredate ed opportunamente equipaggiate (con biancheria da letto e da bagno) per garantire un ottimo soggiorno di relax, studio, raccoglimento, riservatezza con servizi privati in ogni camera, telefono, asciugacapelli, presa per collegamento internet. Non vengono forniti prodotti per l’igiene personale.
La struttura è dotata di un ampio parco con spazi per attività ricreative. Durante il soggiorno saranno organizzate inoltre attività escursionistiche, outdoor, di visita al Castello Savoia.

ORGANIZZAZIONE QUOTIDIANA, PRINCIPI DI COMPORTAMENTO
Durante il giorno i partecipanti saranno impegnati nelle diverse attività musicali condotte dai docenti; potrà anche essere richiesto di impegnarsi in momenti di studio individuale o di prova in piccolo gruppo (per i quali saranno messi a disposizione appositi spazi). L’organizzazione delle attività richiede che i partecipanti garantiscano la massima autonomia e responsabilità: i minori non potranno allontanarsi dal gruppo.
Gli spostamenti tra la Villa e le zone limitrofe saranno effettuati a cura degli incaricati di Cluster.
I partecipanti si impegnano a mantenere un comportamento che non sia di disturbo nei confronti di terzi e che non provochi danni alle strutture utilizzate (la rifusione dei danni materiali ed economici che dovessero eventualmente essere comunque provocati sarà posta a carico dei responsabili).
Tutti gli iscritti dovranno essere muniti di un leggio personale.

QUOTA DI ISCRIZIONE
Per gli allievi interni regolarmente iscritti ai corsi SFOM e Suzuki nell’anno scolastico 2021/2022 il costo dell’iscrizione è pari a 400,00 euro e comprende l’accesso a tutte le attività organizzate e il soggiorno con pernottamento in trattamento di pensione completa (check-in 21 agosto, check-out 28 agosto). Formula all-inclusive.
La quota per gli allievi esterni è pari a 500,00 euro sempre in formula all-inclusive.

Scadenza iscrizioni online: 20 luglio 2022 utilizzando il seguente link clicca qui

La quota di iscrizione dovrà essere saldata tramite sistema PagoPA a seguito della compilazione del modulo di iscrizione online e comunque entro e non oltre il 10 agosto.
La stampa dell’avviso di pagamento PagoPA verrà inviato tramite mail.
NOTA BENE: non è possibile effettuare il pagamento della quota tramite bonifico bancario semplice.
L’iscrizione sarà ritenuta valida solo a seguito dell’effettivo pagamento. La quota d’iscrizione non è rimborsabile in caso di rinuncia. 

>> istruzioni per l’iscrizione:

1) cliccare sul link di accesso al form online in cui si apre una finestra che chiede di procedere come “utente registrato” o come “nuovo utente”.

a) Utente registrato è l’allievo già iscritto ai corsi SFOM e Suzuki nell’anno scolastico 2021/2022 che dovrebbe essere già fornito di nome utente e password (per gli utenti minorenni i referenti sono i genitori). In caso di errori o in assenza di credenziali si raccomanda di contattare la segreteria: segreteria.didattica@fondazionemusicalevda.it.

b) Nuovo utente deve inserire una mail valida per poter procedere con l’iscrizione.

2) terminata la compilazione del form scaricare il contratto (scheda di iscrizione) appena compilato, firmarlo e ricaricarlo nell’apposito spazio. Riceverete una mail di avvenuta iscrizione. Se non siete riusciti a inserire subito il contratto (scheda di iscrizione) avete la possibilità di caricarlo anche in un secondo momento, accedendo al link presente sulla mail.

 

Informazioni: cluster@fondazionemusicalevda.it Segreteria 0165 43995 / 41450

Le passate edizioni