Percorsi Misti

Corinne Chiara Andrea

 

 

 

 

Il Percorso Misto è un progetto educativo che rientra nell’offerta formativa/educativa per la progettazione di percorsi misti e integrati nelle scuole secondarie di secondo grado, promossa dall’Ufficio Supporto all’Autonomia Scolastica della Sovraintendenza agli Studi e dal Centro Orientamento del Dipartimento Politiche del lavoro e formazione. L’iter é seguito e concordato da un tutor musicista educatore, il quale personalizza le modalità di attuazione e la tempistica in relazione al tipo di handicap, in collaborazione con la scuola titolare. La disciplina musicale è introdotta nelle prove di valutazione dell’Esame di Stato differenziato al fine di mettere in luce e valorizzare le competenze acquisite dallo studente. Il percorso misto viene definito e documentato nel PEI (Piano Educativo Individualizzato).

Modalità di attivazione
1. L’Istituzione Scolastica prende i contatti con la SFOM nell’anno scolastico precedente l’avvio del percorso
2. Si concorda un incontro con il tutor musicista educatore per definire le modalità
di pre-inserimento
3. Viene redatto un progetto formativo di massima, condiviso dall’équipe PEI, che
comprende gli obiettivi e le modalità organizzative del percorso
4. Viene in ultimo siglato l’accordo di collaborazione che impegna le istituzioni e che
permette l’attivazione del percorso misto. A seguito di un incontro con l’équipe vengono stabilite in modo definitivo le modalità organizzative con l’Istituzione Scolastica

Attività
• Laboratori d’improvvisazione e composizione di gruppo guidate
• Esperienze di ascolto attivo
• Pratica del canto intonato
• Avviamento alla lettura musicale ritmica attraverso gli strumenti a percussione
• Esperienze di relazione tra attività sonoro musicale ed espressione corporea

Struttura percorso formativo
L’iter di studi è suddiviso in due moduli, ciascuno dei quali prevede due livelli, base e medio, della durata dell’intero ciclo di studi della scuola superiore alla quale il soggetto è iscritto, secondo la formula 2+3 oppure 1+4, a seconda della tipologia di handicap e del livello di capacità dell’allievo iscritto.

Base (durata 1/2 anni)

Avvicinamento a linguaggi espressivi e orientamento verso vocazioni differenti sotto il profilo musicale così come verso indirizzi strumentali circoscritti.

Medio (durata 3/4 anni)

Insegnamento della pratica strumentale, con insegnanti di strumento in una classe
ordinaria, oltre che di alfabetizzazione musicale, con l’insegnante dei percorsi misti, per poter accedere a gruppi di musica d’assieme con scopi educativi e produttivi integrati.