Laboratori aperti ad allievi esterni

>> Laboratori corali

>> Archi antichi
Introduzione alla viola da gamba, al violoncello barocco e alla viella ad arco.

Frequenza: lunedì 16:15-17:15 sede SFOM

Nasce dalla necessità di soddisfare l'interesse per gli archi barocchi riscontrato sul territorio. Aperto alle persone interessate all'apprendimento di uno o più strumenti elencati nella descrizione.

>> Ascolto e cultura musicale generale (Pont-Saint-Martin)
Percorso musicale attraverso gli stili e le epoche, basato su ascolti e partecipazione attiva alla lezione.

Frequenza: martedì 16-17 sede via Caduti del Lavoro 21 (Pont-Saint-Martin) 

>> Atelier archi
Corso propedeutico all’orchestra e alla musica d'assieme, impostato su lezioni collettive.

Frequenza: lunedì (ogni 15 giorni) 18:15-19:30 sala orchestra corso Padre Lorenzo 23 (Aosta)

Il percorso formativo tracciato dal laboratorio mira a fornire ai giovani strumentisti ad arco i principali rudimenti del suonare in orchestra: imparare a suonare insieme agli altri, rispettare un ritmo comune, apprendere la gestualità del direttore d’orchestra, saper mettere le arcate, mantenere la concentrazione divertendosi e migliorare la propria intonazione attraverso una metodologia collettiva. Gli obiettivi trasversali sono il rispetto delle regole finalizzate ad un obbietvo comune, l'ascolto degli altri, l'interazione corretta con il gruppo e l'identificazione di ruoli complementari. L'Atelier d'archi è rivolto a tutti gli strumentisti ad arco del primo e secondo ciclo di studio. Nell'offerta formativa della SFOM si colloca come un passaggio preliminare al laboratorio orchestra, a cui gli studenti accedono a partire dal terzo ciclo. Il laboratorio è finalizzato alle produzioni della scuola e al raggiungimento guidato degli obiettivi disciplinari e trasversali. L'edizione 2018-2019 propone la realizzazione di una fiaba in musica per voci recitanti e orchestra e coinvolgerà i bambini delle scuole primarie di Arvier nel progetto "giro,giro il mondo".

>> Batucada
Laboratorio aperto a tutti, propone un repertorio di matrice brasiliana. Il Samba da strada come materiale di lavoro per consolidare competenze ritmiche e conoscere altre culture.

Frequenza: venerdì 19-20 regione Amerique 33 (Quart) 

Palestra del ritmo. Attraverso il lavoro sulle poliritmie di matrice brasiliana si lavorerà sul movimento e sull'ascolto cercando di consolidare la tenuta del tempo degli allievi o di risolvere eventuali problemi ritmici.

>> Combo Jazz
Esecuzione di repertori legati ai grandi interpreti legati al mondo del Jazz. In  particolare, per l'anno scolastico 2018/19 è previsto un lavoro sul repertorio del Jazztet di Art Farmer e Benny Golson.

Frequenza: sabato 16:00-17:30 sede SFOM 

Questo laboratorio è destinato agli allievi che hanno intrapreso un percorso legato allo studio e alla conoscenza del linguaggio del jazz e dell'improvvisazione. I repertori trattati variano dai grandi classici legati alla tradizione, sino ai musicisti più contemporanei, spaziando dallo swing al funky, dal latin al soul. Questo laboratorio, aperto anche agli esterni, prevede la creazione di un vero e proprio Combo in grado di esibirsi autonomamente sia nelle attività della scuola che in quelle esterne.

>> Cuba (Pont-Saint-Martin)
Laboratorio di musica da camera dedicato alla musica tradizionale cubana per piccolo insieme.

Frequenza: venerdì 18:15-19:15 sede via Caduti del Lavoro 21 (Pont-Saint-Martin) 

L'iniziativa nasce dall'esigenza di proporre agli allievi un genere musicale ricco di suggestioni ritmiche e di tradizione viva e pulsante profondamente diversa dalla propria, prendendo spunto da una suite che racchiude in sé i tipici colori della musica di questa fantastica e complessa isola che è Cuba. Si lavorerà su ritmo, intonazione, fraseggio e assieme al fine di raggiungere un livello di controllo tale che consenta l'esibizione pubblica.

>> El Conjunto SFOM
Laboratorio dedicato a chi vuole fare una fantastica immersione nelle tradizioni, nei suoni e nelle musiche di ieri e di oggi della splendida isla: Cuba!

Frequenza: martedì (ogni 15 giorni) 18-20 sede SFOM 

Il progetto nasce dall'esigenza di offrire agli allievi Sfom la possibilità di immergersi nelle tradizioni, nei suoni e nelle musiche di ieri e di oggi di Cuba. Il lavoro verte sulla scelta di brani rappresentativi della cultura cubana e sul loro arrangiamento in classe al fine di sfruttare lo strumentario a disposizione degli allievi. L'obiettivo finale è la produzione di esibizioni dal vivo di livello.

>> Elementi di tecnica pianistica
Un laboratorio dedicato principalmente alla conoscenza e all’apprendimento degli elementi fondamentali della tecnica pianistica che consente un eventuale proseguimento verso obiettivi più avanzati.

Frequenza: martedì in fascia oraria 17-20 sede SFOM 

Caratteristiche: 1) Una tecnica di base pensata non come una semplice capacità meccanica di muovere più o meno agilmente le dita, ma come possibilità di interagire efficacemente con lo strumento, attraverso il funzionamento del proprio corpo nel suo insieme, alla ricerca dei contenuti musicali dell'esecuzione affinché persino un semplice esercizio contenga quegli elementi espressivi che portino dentro la musica. 2) Cenni sul prolungamento e l'estensione della tecnica tradizionale, nuove possibilità di lettura, scrittura e di espressione nel corso della storia per arrivare fino al pianoforte preparato di J. Cage. 3) L'esperienza di accompagnare oppure accompagnarsi al pianoforte: le tecniche utilizzate dal pianista per creare un accompagnamento. 4) Elementi di scrittura pianistica: il canto e l'accompagnamento; il concetto di melodia supportata da figurazioni di derivazione armonica (accordi anche con le sigle, accordi spezzati, ribattuti, arpeggiati, per salto, ecc., il basso albertino, accompagnamento in una sola mano, alternando le mani, in note ribattute, in arpeggi e formule di accompagnamento pianistico). 

Il laboratorio è rivolto agli allievi del 2° e 3° ciclo. Non sono ammessi alla frequenza gli allievi pianisti. La proposta è suscettibile ad aggiornamenti e variazioni in base alle necessità didattiche ed alle richieste espresse dagli allievi.  Obiettivi e risultati attesi: 1) Acquisizione degli elementi fondamentali della tecnica pianistica;  2) Acquisizione di competenze tecnico-esecutive, di lettura e di un adeguato metodo di studio; 3) Avvicinamento alla pratica dell'accompagnamento pianistico; 4) Adattamento del percorso tecnico-musicale alle caratteristiche e alle esigenze dell'allievo.

>> Esercizi di stile
Laboratorio dedicato alla musica tradizionale "delle Macedonie" (greca, slava, bulgara…) per ensemble di fiati, percussioni & C.

Frequenza: martedì 18:30-19:30 sala orchestra corso Padre Lorenzo 23 (Aosta)

Unendo le competenze del docente sul repertorio balcanico in senso lato a quelle di Carmelo Siciliano, massimo esperto italiano di musica e cultura greca, il laboratorio si dedica alle musiche "delle Macedonie", cioè delle aree comprese nella Macedonia Storica, ora divise tra Grecia (regione della Macedonia del sud) ed Ex Repubblica jugoslava di Macedonia (FYROM, Macedonia del Nord), ma anche Albania sud-orientale, Serbia meridionale e Bulgaria sud-occidentale.
Pur nella varietà di stili compresi in un'area tanto vasta e frammentata, spicca la formazione di ottoni e legni (clarinetti, ma occasionalmente anche flauti) e percussioni, di chiara derivazione ottomana, chiamata a declinare un repertorio d'intrattenimento strumentale di forte impatto.
Se la suggestione è tipicamente da banda balcanica, tuttavia i brani sfuggono ai cliché triti del genere, per addentrarsi invece in una grammatica ritmico- melodica ricca e sorprendente: ritmi dispari d'ogni sorta, suggestioni modali. Ogni brano e repertorio sarà opportunamente contestualizzato.

>> Improvvisamente (Aosta e Pont-Saint-Martin)
Laboratorio teorico/pratico che ha la finalità di fornire le basi teoriche e pratiche per un approccio consapevole all'improvvisazione.

Frequenza: lunedì 19-20 sede SFOM Aosta, giovedì 18:30-19:30 sede Pont-Saint-Martin 

Improvvisamente è dedicato a coloro che vogliono affacciarsi al mondo dell'improvvisazione. Le lezioni saranno divise in una parte teorica, in cui verranno date le nozioni teoriche utili a comprendere la struttura armonica dei vari brani proposti, e in una parte pratica, durante la quale allievi metteranno a frutto le conoscenze acquisite.

>> Improvvisare per suonare, suonare per improvvisare
Il laboratorio si prefigge un avvicinamento all'improvvisazione partendo dal repertorio affrontato nella classe di strumento (Bach, Mozart o altri autori), dall'analisi armonica fino al miglioramento della tecnica strumentale.

Frequenza: sabato 14:30-15:30 sede SFOM 

Nelle danze (suite), negli ostinati (folia, passacaglia) e nel repertorio d'uso liturgico l'improvvisare, o meglio l'arte dell'improvvisazione, è stata una pratica per nulla marginale, anzi necessaria (vedi il basso continuo). Questo laboratorio vuole affrontare l'improvvisazione come rielaborazione di repertori sviluppati nella classe di strumento (strumenti a tastiera quali organo, clavicembalo e pianoforte). Il laboratorio, destinato ad allievi in possesso di competenze minime (almeno due anni di pratica strumentale), è rivolto a 3 o 4 allievi nell’arco temporale di 75 minuti. Gli obiettivi sono: analizzare il repertorio (struttura e armonia), improvvisare partendo dall'imitazione (dal modo maggiore al minore e contrario), migliorare la propria tecnica strumentale. Improvvisare per ricercare potenzialità espressivo dinamiche sui tre strumenti utilizzati (pianoforte, clavicembalo e organo).

>> Jazz Sfom Orchestra (Aosta e Pont-Saint-Martin)
Creazione di un ensemble ispirato all'organico delle big band, ma con un repertorio più vasto espressamente composto e arrangiato. In particolare, per l'anno 2018/2019 è prevista la collaborazione con l'artista rap Frankie hi-nrg.

Frequenza: sabato 18:00-19:30 sala orchestra corso Padre Lorenzo 23 (Aosta), venerdì 19:15-20:00 sede via Caduti del Lavoro 21 (Pont-Saint-Martin) 

Studio/ripasso di alcuni elementi teorici attraverso il proprio strumento, studio di alcune forme musicali e progressioni di accordi, studio e creazione di un repertorio ideato appositamente per questa formazione. Organico ideale: sezione ritmica (basso, batteria, percussioni, piano e/o chitarra); sezione fiati: uno strumento grave (sax baritono, clarinetto basso o trombone), un trombone, un sax tenore (oppure clarinetto basso), sax contralto (oppure clarinetto in Bb), una tromba (oppure flauto o clarinetto), strumenti a corde, voce.

>> Musica adulta
Si propone di coinvolgere gli allievi adulti in un laboratorio creato ad hoc per loro.

Frequenza: venerdì 19-20 sede SFOM 

Il laboratorio è nato dall'esigenza di creare uno spazio per consentire agli allievi adulti di mettere a frutto le competenze musicali acquisite in un ambiente informale e adatto a questa fascia d'età. Verranno proposti brani di vario genere di difficoltà adatta ai partecipanti. Durante il corso ci si prefigge di preparare alcuni brani che dovranno essere eseguiti nell'ambito di produzioni adeguate. Il laboratorio potrà essere aperto ad eventuali utenti esterni.

>> Musica antica
Interpretazione musicale nel repertorio dal XVI al XVIII secolo. Realizzazione e improvvisazione di ornamentazioni.

Frequenza: lunedì 15:15-17:15 sede SFOM 

Nasce dalla necessità di offrire delle basi a coloro che si avvicinano alla musica antica e risponde anche alle richieste di approfondimento e perfezionamento dell'interpretazione musicale per chi la pratica da più tempo.
Tipologia dei destinatari: canto, flauto dolce, flauto traverso, ance doppie, ottoni, archi (viola da gamba inclusa), strumenti a pizzico e strumenti a tastiera.
Obiettivi: coinvolgere e unire musicisti provenienti da varie realtà musicali per stimolare la formazione di ensemble di musica antica. Esercitazioni pratiche di musica di insieme (in uno o più gruppi) e cenni teorici.

>> Piano Jazz ed elementi Rock-Pop
Rivolto ad allievi anche non pianisti (o per i pianisti alla prima esperienza), il laboratorio prevede lo studio di metodi pianistici per avvicinarsi in maniera progressiva alla lettura in chiave di violino e chiave di basso, e per affrontare, sempre in maniera graduale, l'impostazione di una corretta tecnica pianistica di base (ad esempio: Aaron vol.1, Finizio, Pozzoli).

Frequenza: lunedì 18:20-19:20 sede SFOM 

Il laboratorio è rivolto a chi desidera avvicinarsi al jazz o approfondirne la conoscenza (si imparerà a interpretare una melodia, ad armonizzarla, ad accompagnare gli altri musicisti e a improvvisare), ma anche a chi desidera conoscere semplicemente gli elementi necessari per affrontare brani tratti dal repertorio rock/pop (gli accordi, l’interpretazione delle “sigle” internazionali, i collegamenti armonici, ecc.)

>> Pianoforte per strumentisti (Pont-Saint-Martin)
Nozioni di base per l'orientamento e la lettura sulla tastiera, riconoscimento degli accordi e delle semplici concatenazioni armoniche.

Frequenza: venerdì 19:15-20:00 sede via Caduti del Lavoro 21 (Pont-Saint-Martin) 

>> Rock&Pop 1
Un viaggio nel mondo del rock e del pop dagli anni '50 ad oggi.

Frequenza: martedì 17-18 sede SFOM 

Un viaggio nel mondo del rock e del pop dagli anni '50 ad oggi. Il laboratorio si propone di dare agli allievi la possibilità di fare un’esperienza in un gruppo pop-rock; sia che abbiano già suonato in un gruppo del genere, sia che non lo abbiano mai fatto, gli allievi apprenderanno una metodologia di lavoro che risulti loro utile, un domani, per una gestione costruttiva, efficiente ed efficace di un proprio gruppo.

Attività e procedure: lo svolgimento del laboratorio sarà basato sulle modalità tipiche delle classi di musica d'insieme; ci sarà una rosa di 3-4 brani semplici, si lavorerà sull'analisi dei brani dal punto di vista della struttura, della strumentazione utilizzata, dell'armonia, del ritmo, della melodia, ecc.; in generale non verranno utilizzate né partiture né tablature (salvo casi o necessità particolari), ma si tenderà il più possibile ad usare l’orecchio; gli studenti, coadiuvati dal proprio insegnante in sede di lezione di strumento, studieranno le parti e durante il laboratorio si lavorerà sul montaggio dell’insieme per raggiungere un buon livello di esecuzione dei brani.

>> Sentire, ascoltare, capire
Laboratorio dedicato all'ascolto e alla comprensione di opere musicali, nella varietà dei generi, degli stili, delle forme e delle funzioni, al fine di sviluppare la capacità di operare e riflettere sul linguaggio musicale.

Frequenza: venerdì 18:15-19:45 sede SFOM 

Il progetto intende sviluppare alcuni punti relativi alla formazione musicale (e culturale) degli allievi. In particolare si propone di mettere lo studente nelle condizioni di:
- acquisire capacità di ascoltare e comprendere le opere musicali, nella varietà dei generi, degli stili, delle forme e delle funzioni
- sviluppare capacità di operare e riflettere sul linguaggio musicale tramite l’acquisizione di un lessico essenziale e calibrato
- allargare la conoscenza del repertorio e degli autori, con riferimenti ad altre discipline quali letteratura ed arte
-  favorire la socializzazione, attraverso gli strumenti e le situazioni che consentano un positivo atteggiamento socio - relazionale.

Attività e procedure
Non si prevede una vera e propria “storia della musica” dalle origini fino ai nostri giorni, ma un approfondimento storico della letteratura studiata dagli allievi (in pratica quella strumentale dal 1600 ad oggi), attraverso:
- l’introduzione e l’analisi dei principali stili musicali
- l’approfondimento tematico centrato su alcune delle principali forme musicali (forma sonata, variazione, fuga, forme brevi, ecc.), seguendo la loro evoluzione attraverso i secoli, mediante l’ascolto ragionato e critico degli allievi
- la comparazione tra esecutori ed interpretazioni differenti, per sensibilizzare l’ascolto all’individuazione degli elementi che caratterizzano stile e forma
- le monografie di alcuni importanti autori, con l’ausilio di video e cd.

>> SfomOrchestra

Frequenza: giovedì 18:30-20:00 sala orchestra corso Padre Lorenzo 23 (Aosta) 

>> StringBand
Il laboratorio prevede la formazione di un ensemble di corde (pizzichi, archi, pianoforte… e corde vocali!) per sperimentare diversi linguaggi e repertori tradizionali, da Occidente (bluegrass americano, musica irlandese…) a Oriente (musica balcanica e mediorientale).

Frequenza: lunedì 18:30-19:30 sede SFOM 

Lavorando sull'unità e la varietà degli strumenti a corda (pizzicata, percossa, sfregata), il laboratorio si propone di saggiare alcuni repertori musicali tradizionali che su questi si basano, affidando proprio a degli ensemble di corde, delle StringBands appunto, la loro esecuzione. Alle corde strumentali si aggiungeranno quelle vocali, per poter espandere l’esperienza alle varie forme cantate.
L’estrema versatilità delle corde dimostrerà come è possibile, con lo stesso organico strumentale, interpretare linguaggi musicali differenti, grazie a competenze tecniche e stilistiche specifiche.
Il laboratorio proporrà anche, per ogni brano o repertorio affrontato, elementi di contestualizzazione teorico-grammaticale e culturale.

>> Suono subito
Si tratta di un laboratorio indirizzato agli allievi più piccoli con la finalità di soddisfare la loro curiosità nei confronti della musica. Il laboratorio si prefigge inoltre l'obiettivo di fornire le prime basi fondamentali per la pratica della musica d'assieme.

Frequenza: venerdì 18-19 sede SFOM 

Il laboratorio è nato per soddisfare l'esigenza di far suonare gli allievi ai primi anni di corso, in un contesto di musica d'assieme. La presenza di strumenti diversi mette in luce, per ogni partecipante, la necessità di considerare la propria esecuzione in rapporto a quella dei compagni. Il laboratorio è destinato prevalentemente agli allievi che hanno intrapreso da poco lo studio di uno strumento musicale, ma che sappiano produrre con sicurezza un numero di suoni anche limitato. Il numero dei partecipanti parte da un minimo di 4 per arrivare a un massimo di 12. Durante le lezioni gli allievi impareranno a suonare insieme dapprima in modo omoritmico per passare poi all'esecuzione di brani più articolati. Il repertorio proposto verrà acquisito attraverso la lettura o l'imitazione. Non si esclude uno spazio per l'invenzione o l'improvvisazione. Il laboratorio può essere aperto a eventuali utenti esterni.